IL CORTILE DELLE MATTE
Benvenuti sul Forum del Cortile delle Matte...



Macbeth - Giuseppe Verdi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Aurora il Dom Nov 17, 2013 10:43 am

Macbeth
 

Melodramma in 4 atti – Musica di Giuseppe Verdi – Libretto di Francesco Maria Piave e in seguito da Andrea Maffei, tratto dalla tragedia Macbeth di William Shakespeare.

Personaggi e interpreti

DUNCANO, re di Scozia (non parla e non canta)
MACBETH, generale dell'esercito del Re (Baritono)
BANCO, generale dell'esercito del Re (Basso)
LADY MACBETH, moglie di Macbeth (Soprano)
MACDUFF, nobile scozzese, Signore di Fiff (Tenore)
MALCOLM, figlio di Duncano (Tenore)
FLEANZIO, figlio di Banco (non parla e non canta)

 
 
 
 
3 date importanti: la prima avvenuta il 14 marzo 1847 al Teatro la Pergola di Firenze, la seconda e definitiva rappresentata il 21 aprile 1865 a Parigi al Teatro Lyrique e infine il 7 dicembre 1952 al Teatro alla Scala di Milano con Maria Callas.
È in ordine cronologico la decima opera di Giuseppe Verdi e non fu di sicuro l’ultima ispirata a Shakespeare perché seguirono sia pure lontano negli anni l’Otello, il Falstaff.
Non fu sicuramente facile trasportare nel libretto le magie shakesperiane: raccontarle era una cosa, metterle in musica tutta un’altra.
L’opera è ambientata nel 1300 si svolge quasi sempre in un’atmosfera cupa e in questa luce ben si risaltano le macchie di sangue e la lampada di lady Macbeth sonnambula e Verdi ha voluto 3 punti fondamentali sui quali focalizzare l’opera: le streghe, Macbeth e Lady Macbeth. Nella prima stesura Verdi pretese che il soprano che interpretasse Lady Macbeth fosse brutta e avesse una voce sgradevole come se volesse sottolineare con la bruttezza esteriore anche quella interiore.
Le streghe che anticipano, sia pure un po’ misteriosamente gli avvenimenti, Macbeth (baritono) un generale del Re Duncano forte in battaglia, ma sottomesso a Lady Macbeth (soprano o mezzosoprano) una donna avida e soprattutto ambiziosa e malvagia che non esita a compiere o a ordinare tremendi delitti pur di raggiungere il suo scopo.
 
 
 
ATTO PRIMO
 
 
Il sipario si apre su un bosco, quindi scena buia, ma illuminata da lampi e scossa da tuoni. Un gruppo di streghe a convegno si interrompe al suono di un tamburo militare segno che Macbeth si sta avvicinando, di ritorno dalle battaglie, insieme al generale Banco.
I due generali accortisi delle streghe chiedono loro una predizione e le streghe salutano Macbeth con tono profetico: Salve, Macbeth, di Caudor sire! Macbeth teme questa predizione sapendo il sire di Cadour ancora vivo. Anche Banco chiede una predizione o vaticinio e gli predicono che non sarà re, ma genitore di re.
I due non fanno in tempo a riaversi che arrivano i messaggeri che comunicano a Macbeth che il re lo ha nominato sire di Cadour comunicandogli che quel sire “sotto il ceppo egli spirò”.
 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
 
Preso atto che le prime due predizioni si sono già avverate la scena si sposta al castello di Macbeth dove Lady Macbeth sta leggendo una lettera in cui Macbeth le comunica sia le predizioni che la fresca nomina.
In Lady Macbeth scatta così quella molla malvagia che in breve tempo trasformerà il generale in uno spietato e malvagio assassino e quando lui arriva al castello lei comincia a circuirlo e blandirlo… Vieni… Accendere ti vo’ quel freddo cuore. L’audace impresa a compiere.
Macbeth è disorientato, non vorrebbe uccidere il re Duncano che di lì a poco varcherà casa sua, ma lei inesorabile lo convince.
Al segnale convenuto e dopo aver avuto una visione di un pugnale insanguinato, uccide il re dimenticando di lasciare il pugnale nella camera da letto di Duncano per far ricadere così la colpa sulle guardie. La moglie lo incita ad andare a portare il pugnale in camera, ma lui comincia ad essere fuori di sé… Io colà non posso entrar… Non potrebbe l’oceano queste mani a me lavar… e allora Lady Macbeth prende lei il pugnale insanguinato e lo porta in camera.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
 
La morte del re viene scoperta al mattino da Macduff, mentre Banco si lamenta della orrenda notte appena trascorsa, tutti corrono, tutti piangono, si lamentano di dolore, assassini compresi i quali sono rassicurati dal fatto che il figlio del re sia fuggito quasi come fosse una prova della sua colpevolezza.… “Schiudi, inferno, la bocca ed inghiotti nel tuo grembo l’intero creato”…
 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]   Finale del primo atto davvero notevole con la voce del sovrano che svetta su tutto e su tutti.
 
 
 
 
ATTO SECONDO
 
Macbeth è pensieroso… il pensiero che morto il re Duncan per mano sua, i figli di Banco, come da profezia, possano regnar in sua voce lo tormenta e Lady pensa bene di soffiare sul fuoco
 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
    …    La luce langue…nuovo delitto è necessario… Cadrà tra poco esanime chi fu predetto re.
 
e quindi seduta stante decidono di uccidere anche Banco e suo figlio Fleanzio, la notte stessa… Banco l’eternità t’apre il suo regno…
Nel parco del castello di Macbeth due gruppi di sicari aspettano al varco Banco e Fleanzio i quali hanno un brutto presentimento e infatti vengono da lì a poco aggrediti. Banco viene ucciso, ma Fleanzio riesce a fuggire.
 
Contemporaneamente al castello si banchetta e Macbeth propone un brindisi in onore della moglie che già si sente sul trono e con il brindisi vuole scacciare odio e dolor, ma non ha fatto i conti con il destino. Un sicario sporco di sangue avverte Macbeth che Banco è morto, ma Fleanzio (che era comunque un bambino) è riuscito a fuggire. La notizia destabilizza Macbeth che comincia di nuovo a delirare, vede l’amico insanguinato, vede il suo fantasma, delira, non è in sé e la moglie lo denigra, gli dà del vigliacco…chi è morto non può tornare… gli dice.
 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
   un bel pezzo accattivante.
 
Stesso pezzo, ma cantato da Maria Callas… solo audio per 1 minuto e 30, ma merita
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
 
ATTO TERZO
 
Le streghe dentro un’oscura caverna rimestano dentro una caldaia…rospi venefici, lingue di vipera, sangue di scimmia, preparando una poltiglia infernale.
Macbeth le incontra e chiede, scongiura di sapere il suo destino. Le streghe lo accontentano e con un fulmine appare  uno spirto con un elmo in testa: “Oh Macbetto da Macduffo ti guarda prudente”. (Chi è Macduffo? Macduffo è un nobile guerriero fedele al re Duncano e al di lui figlio Malcom. È stato Macduffo a scoprire per primo il re assassinato e dopo l’omicidio fugge in Inghilterra insieme a all’erede del re).
Macbeth vorrebbe sapere di più dal primo spirito, ma non può far domande. Appare così il secondo spirito che sembra un feto con ancora il cordone ombelicale attaccato tirato fuori dal ventre di una donna che lo avverte: “Puoi essere un feroce sanguinario, nessun nato di donna ti nuoce”.
Macbeth si rallegra di ciò, ma c’è ancora un terzo avvertimento: “Sta’ d’animo forte, glorioso e invincibile sarai fin che il bosco di Birna vedrai ravvivarsi e venir contro te.”
Beh, Macbeth si rallegra di nuovo… e quando si è vista una foresta animarsi? Ma non è ancora appagato: vuol sapere del figlio di Banco perché solo Fleanzio si può mettere tra lui e il trono.
Le streghe dopo il consiglio di non cercarlo, fanno apparire 8 Re e l’ultimo è Banco che appare con uno specchio in mano … Macbeth vuole ucciderlo, poi si rende conto che è uno spirito, ma le streghe gli dicono che quei re vivranno…Macbeth è preso dal terrore e sviene.
 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] (vedendo si capisce meglio e poi si può ammirare Bruson che definirlo bravo non basta)
 
ATTO QUARTO
 
Siamo lungo il confine tra la Scozia e l’Inghilterra. In lontananza si vede la foresta di Birnam e in terra profughi scozzesi sfiniti rimpiangano la patria oppressa. Macduff da solo, piange la morte della moglie e dei figli per mano di Macbeth e rimpiange di essere andato via lasciandoli in mano al nemico.
 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
 
Nella foresta invece Malcom, il figlio di re Duncano tornano incita i soldati a prendere ciascuno un ramo e ad avanzare con esso davanti. Insieme a Macduff preparano e incitano la rivolta contro Macbeth.
 
 
Si torna al Castello. Nella camera di Lady Macbeth  il medico e la sua dama sono molto preoccupati per lo stato della donna: gira con un lume in mano, praticamente sonnambula, ha gli occhi aperti, ma non vede e continua a sfregarsi le mani… le macchie di sangue la perseguitano… E mai pulite queste mani io non avrò… dice…e ancora cerca di convincersi che Banco è morto e non può risorgere.
Va a letto sempre più dentro al suo delirio.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
 
Macbeth intanto pensa alla rivolta in avvicinamento, ma sicuro si sente… la predizione “nessun nato da donna di nuoce” lo rende sicuro di sé…
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
 
neanche la notizia improvvisa della morte della moglie lo sconvolge più di tanto… “La vita che importa?... È il racconto di un povero idiota….” Ma le cose cambiano perché arrivano i guerrieri ad annunciargli che la foresta di Birba si muove Macbeth comincia a dubitare dei presagi.
La scena cambia, la foresta si anima di guerrieri, i quali con un ramo in mano avanzano nell’oscurità guidati Malcolm (il figlio del Re Duncano) e Macduff (il guerriero fedele al re e quindi al figlio).
Macbeth fa ancora il duro e  avverte Macduff: Fuggi! Nato di donna uccidermi non può,  ma colpo di scena Macduff gli dice che non è nato da donna ma strappato dal seno materno (cesareo???) . Combattono ma Macbeth nello scontro rimane ferito a morte e Macduff si inchina davanti a Malcom nuovo re.
 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]   mi spiace per la scenografia troppo moderna, ma Bruson merita questo sacrificio e la parte finale merita davvero di essere ascoltata.
 
Opera completa
 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Ultima modifica di Aurora il Dom Nov 17, 2013 9:54 pm, modificato 5 volte


Se ti preoccupi sempre del peggio, è quello che finirai per avere (Chuck Palahniuk) 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Aurora
Admin
Admin

Messaggi : 22840
Data d'iscrizione : 09.01.13
Età : 70
Località : Milano / Ariis

http://auroraeadriano.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da paola ci il Dom Nov 17, 2013 10:47 am

Questa è da seguire con calma, promesso.
.......grazie.ciao 
avatar
paola ci
matta timida
matta timida

Messaggi : 2400
Data d'iscrizione : 30.08.13
Età : 61
Località : latina

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Aurora il Dom Nov 17, 2013 10:53 am

Non l'ho ancora riletta qui... spero vada tutto bene, poi più tardi se ho tempo la rileggo per controllare.


Se ti preoccupi sempre del peggio, è quello che finirai per avere (Chuck Palahniuk) 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Aurora
Admin
Admin

Messaggi : 22840
Data d'iscrizione : 09.01.13
Età : 70
Località : Milano / Ariis

http://auroraeadriano.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Rosetta 46 il Dom Nov 17, 2013 5:52 pm

dunque... 

Ora è tutto ok !
Grazie Maga bravissima di tutto !!!

evviva evviva evviva 
avatar
Rosetta 46
matta certificata
matta certificata

Messaggi : 15669
Data d'iscrizione : 19.01.13
Età : 71
Località : Ampezzo

https://ilfogolar.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Danielagriner il Dom Nov 17, 2013 6:13 pm

Grazie Aurora, me la sentirò con calma, non è tra le mie opere preferite.
avatar
Danielagriner
matta sicura
matta sicura

Messaggi : 8642
Data d'iscrizione : 20.01.13
Età : 70
Località : Casorezzo (Mi)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Aurora il Dom Nov 17, 2013 6:35 pm

Io ho scoperto che spesso è dovuto al momento, allo stato d'animo... questa non l'avevo mai ascoltata fino a poco tempo fa, quando improvvisamente un pezzo fa breccia... mi fermo ad ascoltarla, la cerco, la riascolto e poi pian piano ci sono entrata dentro e non ne sono più uscita.
Non sentirla tutta... ascolta qualche brano e poi chissà... magari entra dentro anche a te.


Se ti preoccupi sempre del peggio, è quello che finirai per avere (Chuck Palahniuk) 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Aurora
Admin
Admin

Messaggi : 22840
Data d'iscrizione : 09.01.13
Età : 70
Località : Milano / Ariis

http://auroraeadriano.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Danielagriner il Dom Nov 17, 2013 8:18 pm

Sai Aurora, a me non piace troppo Verdi, gli preferisco Puccini, il mio preferito, e Mascagni. Ma ti prometto che l'ascolterò a pezzetti.
avatar
Danielagriner
matta sicura
matta sicura

Messaggi : 8642
Data d'iscrizione : 20.01.13
Età : 70
Località : Casorezzo (Mi)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Aurora il Dom Nov 17, 2013 9:53 pm

Grazie... vedrai che non te ne pentirai.
Adesso si festeggia Verdi e quindi sono quelle che ascolto di più.
Puccini è ovviamente un grandissimo. Il preferito di mio marito. Alcune opere e alcune romanze raggiungo punte irripetibili di bellezza, però devo dire che sono riuscita a fargli capire e appezzare anche Verdi... ci crederesti? Dopo 18 giorni senza computer, oggi quando lo ha accesso è andato su Youtube per cercare O sommo Carlo dell'Ernani di Verdi e credo l'abbia riascoltata almeno 10 volte. Poi ben ricaricato è andato a lavorare in studio...
Adesso guardo cosa ho messo di Puccini perchè a memoria non lo ricordo.  Very Happy


Se ti preoccupi sempre del peggio, è quello che finirai per avere (Chuck Palahniuk) 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Aurora
Admin
Admin

Messaggi : 22840
Data d'iscrizione : 09.01.13
Età : 70
Località : Milano / Ariis

http://auroraeadriano.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da paola ci il Dom Nov 17, 2013 10:16 pm

Nel pomeriggio sono andata a sentire una rassegna di corali. 
Una di queste ha cantato un pezzo tratto da "Macbeth":
" Patria Oppressa ". Devo dire che io (ignorante in quanto oltre 
"va pensiero, O Signore dal tetto natio ..) Di Verdi non conosco granché, mi è piaciuto. E' ora di ampliare le conoscenze.
avatar
paola ci
matta timida
matta timida

Messaggi : 2400
Data d'iscrizione : 30.08.13
Età : 61
Località : latina

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Aurora il Dom Nov 17, 2013 10:17 pm

Ma sai che sono andata a vedere le opere che ho messo e per la maggior parte sono di Verdi? Non è stata una cosa voluta, io per esempio amo alla follia Donizzetti... ma  in effetti devo assolutamente porci rimedio.

Comunque le prossime che ho in mente sono Madama Butterfly e Norma... non so ancora in quale ordine.
Eppure Norma mi sembra di averla fatta... sto perdendo colpi Very Happy ... indagherò.


Se ti preoccupi sempre del peggio, è quello che finirai per avere (Chuck Palahniuk) 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Aurora
Admin
Admin

Messaggi : 22840
Data d'iscrizione : 09.01.13
Età : 70
Località : Milano / Ariis

http://auroraeadriano.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Aurora il Dom Nov 17, 2013 10:19 pm

paola ci ha scritto:Nel pomeriggio sono andata a sentire una rassegna di corali. 
Una di queste ha cantato un pezzo tratto da "Macbeth":
" Patria Oppressa ". Devo dire che io (ignorante in quanto oltre 
"va pensiero, O Signore dal tetto natio ..) Di Verdi non conosco granché, mi è piaciuto. E' ora di ampliare le conoscenze.
Neanche a farlo apposta proprio in questo momento è il pezzo che sto sentendo... a dire il vero è da stamattina alle 9 che sta andando Macbeth... per me è stata davvero una scoperta, un po' come Ernani... più le ascolto e più scopro cose nuove, più scopro cose nuove e più me ne innamoro.


Se ti preoccupi sempre del peggio, è quello che finirai per avere (Chuck Palahniuk) 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Aurora
Admin
Admin

Messaggi : 22840
Data d'iscrizione : 09.01.13
Età : 70
Località : Milano / Ariis

http://auroraeadriano.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Rosetta 46 il Lun Nov 18, 2013 9:34 am

dunque... 

Anche a me sembrava che tu avessi già messo Norma ... va bè, aspetteremo con pazienza.
Sì, il Machbet mi piace, lo devo ascoltare di più per inciderlo bene in testa.

Basketball Basketball Basketball 
avatar
Rosetta 46
matta certificata
matta certificata

Messaggi : 15669
Data d'iscrizione : 19.01.13
Età : 71
Località : Ampezzo

https://ilfogolar.blogspot.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Macbeth - Giuseppe Verdi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum